Cerca
 cerca informazioni o persone
 
CIMeC - Centro interdipartimentale Mente/Cervello

L'Ateneo promuove il miglioramento continuo della qualità dei corsi di studio, della ricerca, della terza missione e delle strutture didattiche.

L’assicurazione della Qualità, descritta dettagliatamente a livello d’Ateneo nelle pagine dedicate, promuove un’osservazione nel tempo dei risultati della formazione, della ricerca e della terza missione utilizzando gli strumenti previsti dal sistema AVA (autovalutazione, accreditamento e valutazione del sistema universitario italiano).

Assicurazione Qualità della Didattica

Il Centro persegue la realizzazione, al proprio interno, di un sistema per l'assicurazione della qualità in accordo con le relative politiche definite dall'Ateneo, volta al miglioramento continuo della formazione. L'Assicurazione Qualità viene gestita principalmente dai seguenti organi: Gruppo di autovalutazione del corso di studio, Commissione del corso di studio, Commissione Paritetica Docenti-Studenti.
Il Gruppo di autovalutazione svolge un costante monitoraggio delle iniziative realizzate e dei risultati prodotti nell'ambito del corso di studio, verifica l'adeguatezza degli obiettivi di apprendimento che il corso di studio si è proposto, la corrispondenza tra gli obiettivi e i risultati e l'efficacia del modo con cui il corso è gestito, ricercando le cause di eventuali risultati insoddisfacenti, al fine di adottare tutti gli opportuni interventi di correzione e miglioramento. Inoltre, il Gruppo acquisisce e analizza le segnalazioni di studenti e studentesse fornendo loro, quando necessario, adeguato riscontro. Il Gruppo di autovalutazione predispone la Scheda di monitoraggio annuale e redige, quando ritenuto opportuno o quando prescritto, il Rapporto di riesame ciclico.

Le opinioni degli studenti sugli insegnamenti e il loro gradimento sono indispensabili nel processo di autovalutazione. I docenti, i gruppi di riesame dei corsi di studio e le commissioni paritetiche docenti-studenti possono così individuare interventi di correzione mirati ed avviare il miglioramento della qualità della didattica.

Assicurazione Qualità della Ricerca e della Terza missione

Il Centro attua la propria politica per l'assicurazione della qualità aderendo al sistema di qualità dell'Ateneo sia per la ricerca che per la didattica, secondo le disposizioni legislative e le indicazioni dell'ANVUR.

In termini generali gli obiettivi di ricerca sono volti a consolidare, e ove possibile migliorare, la qualità della ricerca svolta al CIMeC. Si intende promuovere in primo luogo l’ulteriore sviluppo della qualità e della quantità della ricerca scientifica che è condotta nel Centro, rafforzando alcuni settori già presenti e portando a compimento il reclutamento in alcune aree di ricerca che sono cruciali per il Centro. Per quanto riguarda la politica di reclutamento, sempre basata su criteri meritocratici, un aspetto centrale riguarderà l’impegno a    mantenere elevata la natura internazionale del Centro. Infine, per quanto riguarda i rapporti con il territorio, il Centro intende promuovere con sempre maggior impegno lo sviluppo di modalità di collaborazione con altre realtà di ricerca e cliniche (ospedali) presenti nella Provincia Autonoma di Trento, e con la confinante Provincia Autonoma di Bolzano.

Nel sistema di Assicurazione Qualità della Ricerca e Terza missione è prevista la compilazione periodica dei seguenti documenti/banche dati:

  • la SUA-RD, ossia la Scheda Unica annuale della Ricerca Dipartimentale
  • il Rapporto di riesame

Gli obiettivi saranno monitorati annualmente dalla Giunta di Centro attraverso l’uso di indicatori appropriati.

In merito all'obiettivo di diffusione delle conoscenze, punto fondamentale della Terza Missione, al CIMeC negli anni si è fatto un notevole sforzo per coniugare sia la divulgazione di carattere prettamente scientifico, sia quella mirata ad un pubblico di non esperti. In occasione dei seminari scientifici organizzati annualmente dal CIMeC, i contenuti di tali incontri, seppur dedicati ad una platea di esperti, sono stati comunque comunicati alla popolazione locale tramite comunicati stampa, interventi sui giornali locali dei ricercatori, e i social networks. Circa la necessità di divulgare in maniera meno specifica l'attività di ricerca condotta nei sui laboratori, il CIMeC appronta una serie di strumenti comunicativi che hanno riscosso molto successo tra la popolazione locale. L'attività di divulgazione scientifica viene quindi affrontata attraverso l'organizzazione di della serie “Neuroscience&Society”, una serie di seminari rivolti al pubblico locale che intendono stimolare una discussione interdisciplinare sulla rilevanza sociale delle neuroscienze, le cui ricerche riflettono e modellano le opinioni e gli atteggiamenti dei cittadini, e sul loro impatto presente e futuro nella nostra vita. Gli incontri vedono la partecipazione di professionisti di varia formazione, su argomenti cari all'opinione pubblica, come quelli riguardanti il rapporto tra gli avanzamenti delle scoperte scientifiche e le ricadute sulla società.
In collaborazione con la Fondazione Museo Civico di Rovereto vengono organizzati inoltre una serie di incontri per divulgare al pubblico non esperto storia evolutiva e comportamenti nel mondo vegetale ed animale.

Organizzazione per l’Assicurazione Qualità

L'Assicurazione Qualità viene gestita principalmente dai seguenti organi:​

Direttore

Il Direttore coordina le politiche didattiche e scientifiche del Centro e opera per la loro attuazione, ha la rappresentanza del Centro, presiede il Consiglio e la Giunta e cura l’esecuzione delle loro delibere.

Direttore

Delegato per la Qualità

Il Delegato per la Qualità promuove il miglioramento continuo della Qualità della Didattica, della Ricerca e della Terza Missione del Centro, anche garantendo un continuo confronto tra l'Ateneo e il Centro relativamente alle iniziative di assicurazione della qualità.

Il delegato per la qualità del Centro è il prof. Yuri Bozzi.

Consiglio di Centro

È l’organo collegiale del Centro ed è responsabile per l’assicurazione della qualità.

Consiglio di Centro

Commissione del Corso di Studio

È composta da tutti i docenti del corso di studio. L'obiettivo della Commissione è quello di discutere tutti gli aspetti della programmazione didattica relativi al corso di studio e fornire indicazioni per il miglioramento delle attività didattiche programmate. Le proposte della Commissione sono presentate per la discussione nel Consiglio di Centro.

Commissione del Corso di Studio

Commissione Paritetica Docenti-Studenti (CPDS)

La CPDS è costituita a livello di Struttura Accademica con la maggiore rappresentanza possibile di studenti dei Corsi di Studio a essa afferenti. È incaricata di monitorare l'offerta formativa e la qualità della didattica, di individuare indicatori per la valutazione dei risultati e di formulare pareri sull'attivazione e la soppressione di corsi di studio.

Commissione Paritetica Docenti-Studenti

Coordinatori/Responsabili dei Corsi di Studio

Sono i referenti per la progettazione, la revisione del Corso di Studio (CdS) e responsabili della compilazione della scheda SUA-CdS, della schede di monitoraggio annuale e del rapporto di riesame ciclico dei CdS. Devono esercitare un’efficace azione di monitoraggio in merito all’andamento dei CdS, curando l’esecuzione di quanto previsto in sede di riesame, anche in ordine a una periodica revisione degli obiettivi formativi dei CdS, alla verifica del raggiungimento degli obiettivi proposti e intervenendo in maniera tempestiva quando si presentino problematiche.
I nominativi dei responsabili del Corso di studio sono disponibile nella pagina dei contatti dei portali dei corsi di studio:

Gruppi di riesame dei Corsi di Studio / Gruppi di Autovalutazione di area didattica

Sono i principali protagonisti del processo di autovalutazione dei corsi di studio, in quanto rappresentano gli attori diretti della messa in atto del processo di riesame. Procedono alla stesura della scheda di monitoraggio annuale e del rapporto di riesame ciclico, garantendo il monitoraggio del CdS e intervenendo in caso di criticità con appropriate azioni di miglioramento.

Gruppo di riesame a.a. 2017/2018

Corso di laurea magistrale in Cognitive Science: Sabrina Adamoli, Stefano Bellelli, Raffaella Bernardi, Yuri Bozzi, Michele Dell'Orco, Claudia Neri, Massimiliano Zampini

Rappresentati degli studenti

I compiti principali dei rappresentanti degli studenti consistono nel riportare osservazioni, criticità e proposte di miglioramento in merito al percorso di formazione e verificare che sia garantita la trasparenza e la condivisione delle informazioni.
La partecipazione degli studenti è prevista in tutti i gruppi di riesame e nella Commissione Paritetica docenti-studenti.

Rappresentanti degli studenti

Segnalazioni

Nell'ottica del miglioramento continuo nell'organizzazione dell'attività didattica del Centro, gli studenti e le studentesse possono inviare segnalazioni/suggerimenti al fine di contribuire all'individuazione e alla soluzione di problematiche nella qualità dei servizi didattici o di supporto, compilando il modulo allegato e inviandolo all’indirizzo email: cimec@unitn.it

Le segnalazioni possono riguardare anche fatti o comportamenti ritenuti inappropriati, rispetto ai quali, garantendo la riservatezza, sarà condotta un'adeguata verifica.

La responsabile della gestione di segnalazioni/suggerimenti presso il Centro, dott.ssa Sabrina Adamoli, darà notizia allo studente/alla studentessa del modo in cui sono stati trattati la segnalazione/suggerimento e dei tempi di risposta previsti.

Si evidenzia inoltre la presenza a livello d’Ateneo dei seguenti organismi di garanzia:

  • Il Garante degli Studenti, figura istituzionale di riferimento per gli studenti, nonché nei loro rapporti con i docenti e con il personale tecnico-amministrativo
  • Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere e contro le discriminazioni, che opera per promuovere e tutelare le pari opportunità e il benessere lavorativo e organizzativo di tutto il personale dell’Ateneo
  • La Consigliera di fiducia chiamata a prevenire, gestire e aiutare a risolvere casi di mobbing e di molestie sessuali che vengono portati alla sua attenzione e che hanno luogo nell'ambiente di lavoro o di studio